Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2009

Ufff…

image

Con un sospiro di sollievo, il Grinch che è in me festeggia il fatto che, anche quest’anno, il Natale si è tolto dalle palle.
Mmm… pensandoci bene, se voglio distinguermi dalla massa, devo ricominciare a farmela piacere, ‘sta cazzo di festa: sento tutti che non sopportano più la lieta ricorrenza, salvo poi spendere un miliardo in sms.

Da parte mia continuo a tenere spento il telefono dal 23 al 26 dicembre…

Comunque, con oggi mi sono tolto un bel dito dal culo: passare il 28/12 in cantiere non è il massimo della vita, ma non so proprio dire “no” ad un amico.
E poi è passato ilCamagna a salutarmi, persona che non vedevo da ventanni e che, con grande piacere, ho rivisto “as himself” e non nei panni di suo nonno, come capita molto spesso.
Purtroppo dovevo dirigere un’orchestra di svariati elementi, quindi gli ho potuto dedicare solo un caffè veloce, ma la prossima volta andrà meglio.

Ora posso tirare il fiato qualche giorno.

Una bella merda: c’è già il Cigno lanciatissimo nell’organizzazione del cenone di Capodanno, per cui un paio di giorni di acquisti e cucina non me li toglie nessuno.

Vabbè, per adesso, Buon Anno a tutti, poi ci sentiamo un po’ meglio, eh?

Dottordivago

Annunci

Read Full Post »

…È solo che sto praticamente vivendo nel cantiere che dovrebbe diventare il mio negozio, negozio che, dopo aver rinunciato ad aprire per fine luglio, dopo aver abbandonato l’idea di aprirlo a settembre, dopo aver capito che aprire per ottobre era un sogno, dopo aver realizzato che a novembre erano cazzi e che dicembre rischiava di fare la stessa fine, l’altro giorno ho convocato tutti quelli che avrebbero dovuto lavorarci dentro fino ad ora ed ho rotto un numero impressionante di culi; sembravo una volpe nel pollaio presa da frenesia alimentare: quella azzanna tutto ciò che vede, io facevo culi a tutto ciò che si muoveva.

Morale?
Guardando il cantiere quattro giorni fa sembrava che il tempo si fosse cristallizzato a settembre; oggi, che è festa, ci lavoravano dentro tre persone e va già molto, molto meglio: corro il rischio di aprire sabato.

Mi guardo allo specchio e mi dico: “Abbiamo appurato che sei una testa di cazzo? Sì. E allora, non ti potevi incazzare prima?”

Date retta: incazzatevi sempre, a prescindere…

Dottordivago

Read Full Post »