Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2010

…replico qui al tuo commento.

Dottordivago, non ti facevo così umano.
Giuro che per me è una sorpresa.
Non ho mai seguito le vicende di Taricone, ma effettivamente, vedendo quello che giornali e TV ci scodellano, ha proprio la faccia del bravo ragazzo.
Per questo mi fa ridere il tuo “essere ateo.”
Pensa a quando lo incontrerai per davvero!
Avrai fatto solo una figura di merda!
Perchè, in fondo in fondo, sei meno ateo di quanto affermi.

Certo che sono umano, così umano da non credermi divino, a differenza di chi si crede il prediletto di un Dio che, se mai esistesse, condannerebbe come eretici i quattro quinti dell’umanità, pur parlando di universale fratellanza.

E con chi la farei, ‘sta figura di merda?
Con il tuo Dio, che vuole essere pregato di domenica?
O con quello degli Ebrei che, essendo arrivato per primo, si è cuccato il sabato?
O con Allah, che essendo l’ultimo arrivato, si accontenta di farsi baciare il culo di venerdì?

‘Azz’… mò che ci penso… Avevo un operaio che non voleva lavorare di sabato perchè diceva che “il week end è sacro”: io credevo fosse un lavativo, invece era un monoteista convinto con le idee confuse…

Scusa la micro-divagata, torniamo alle figure di merda: lasciamo stare i morti da "libero arbitrio" tipo guerre, genocidi o Olocausti, serial killer o pirati stradali; ma quando lo tsunami del 2004 gliene ha scaricati 300.000 in un colpo, chi, di questi tre fenomeni, è andato a spiegargli che "…ecco, c’è stato un problema…"?
Qualcuno alla reception deve averglielo spiegato, visto che l’ufficio reclami sarà intasato da quel milione di anime che, tutti gli anni, gli manda su la malaria…
Ah, no, scusa, le zanzare sono frutto dell’evoluzione, non della Creazione.
E poi avranno girato la pratica a qualche azionista di minoranza, qualche personaggio folkloristico tipo Manitù, Odino o Zeus: uno ti arriva lì con le piume in testa, l’altro con le corna, l’altro con i fulmini in mano… Come fai ad incazzarti con uno così?
Alla mala parata, li avranno mandati da un ufficio all’altro: per queste situazioni ci sono migliaia di divinità indù…

Vedi, THeO, io ti invidio: la mia grettezza mi preclude un sacco di vantaggi.
Non ho nessuno da pregare, non ho luci in fondo al tunnel; la vita da credente è come una giornata in ufficio con l’MP3 nelle orecchie: passa meglio, a patto di non esagerare col volume, altrimenti ti rincoglionisci.
La mia scorre nel silenzio.
Ma a fine giornata io non me ne accorgo, stacco e basta, mentre tu devi cominciare con i bilanci: lo sai, sì, che il tuo capo potrebbe mandarti in pensione in un posto molto caldo?
Però, contrariamente a quanto accade ai pensionati USA, sarà molto diverso dalla Florida…

Un saluto dal 
Dottordivago

Read Full Post »

Pietro_TariconeSarà che, con esito diverso, a me è capitata la stessa cosa ma la storia del povero Taricone mi ha preso maluccio.

Sono abbastanza refrattario ai lutti nazionali -o mondiali- per la dipartita di personaggi famosi.
Per Lady D, ad esempio, non ho fatto una piega; come dico sempre, questa è nata in una delle famiglie più ricche d’Inghilterra, ha sposato il futuro Re d’Inghilterra, si è fatta ciulare da mezza Inghilterra e buona parte del Commonwealth con svariate puntate anche fuori casa.

E la chiamavano “la principessa triste”: da lì la domanda “Ma questa, cosa cazzo ci vuole per farla ridere?”.

Michael Jackson mi ha toccato un pelino di più: viveva talmente male che, vivo o morto, per lui cambia poco, mentre a noi mancherà qualche bella canzone che non ha fatto in tempo a scrivere.

L’unica eccezione l’ho fatta per Ayrton Senna, che per altro mi stava sul culo, e lì ho addirittura versato qualche lacrimuccia; per tutti gli altri il mio pensiero è sempre lo stesso: “Meglio a lui/lei che a me…”.

Per il povero Pietruzzo, invece, mi dispiace.
Finchè in giro c’è stato uno che parlasse d’altro, ostinatamente non ho cagato la prima edizione del Grande Fratello, quella che ce l’ha fatto conoscere; poi, quando l’alternativa era quella di parlare da solo se non sapevi niente di Taricone e C., ho seguito le ultime serate.
Si vedeva che ‘sto ragazzo aveva una marcia in più degli altri.
Tarro, eh? Niente da dire…
Però simpatico, con una luce nello sguardo che faceva presumere la presenza di qualcosa dietro agli occhi, come guardare il fondo della Barriera Corallina, dove c’è  qualcosa che si muove nell’acqua limpida; non lo sto deificando, è solo per evidenziare quanto il confronto con gli altri fosse impietoso: dietro i loro occhi c’era un cupo abisso di ignoranza.

Nelle due o tre edizioni seguenti si sentiva la mancanza di un personaggio come lui, infatti mi gustavo volgarità e figuracce attraverso i tre della Gialappa’s, che riuscivano a rendere sopportabili i nuovi bifolchi; ultimamente il livello è così basso che i bifolchi hanno fatto diventare insopportabile la Gialappa’s: d’altronde, parlavo di abisso d’ignoranza, e quando guardi troppo nell’abisso, finisce che l’abisso guarda dentro te.

E invece Pietruzzo ha fatto strada.
Va beh, non ha consumato la strada da qui a Los Angeles per andare a ritirare degli Oscar ma, considerando che lo scrivente campa vendendo serramenti, avrei fatto cambio volentieri.
Inoltre, un’altra cosa me lo faceva sentire vicino: io ho sposato la donna più bella del mondo –vero cara?- e lui si è beccato la seconda.
Mi piace molto anche lei, diversa dalla maggior parte delle troie che frequentano lo stesso ambiente: perfetta per lui, così diverso dagli altri schifosi partoriti da quello che, più che un programma tv, è una vera fabbrica della merda.

Volete che ve lo dica?
Mi sarebbe piaciuto che fossero miei amici.
Mi sarebbe piaciuto cucinare per loro, chiacchierare, ridere e passare il tempo insieme.
Peccato, non succederà.

È in questi momenti che l’essere ateo mi pesa; se credessi in qualcosa, potrei illudermi che lui mi stia ascoltando ed avrei la magra soddisfazione di dirgli: “Mi manchi, amico mai incontrato”.

E magari dedicargli una canzone: questa, per esempio.

Dottordivago

Read Full Post »

Nota dell’autore:
in questa categoria esprimo brevi pensieri in libertà, una specie di limitato firmamento di poche stelle opache.
Più realisticamente, trattandosi di pensieri miei, li considero pensieri/pennellata, come virgole di merda sulle piastrelle dei cessi della stazione.

(ANSA) ROMA – E’ Rocco Siffredi l’attore di film porno ed imprenditore cinematografico finito nel mirino della Guardia di Finanza di Ortona (Chieti) quale presunto evasore fiscale ‘totale’. I suoi problemi con il fisco erano gia’ noti: ora le Fiamme Gialle hanno completato gli accertamenti a suo carico ed hanno trasmesso gli atti alla magistratura. Siffredi, secondo la Guardia di Finanza, avrebbe occultato all’erario redditi per circa due milioni di euro attraverso operazioni fittizie con societa’ ungheresi.

Il famoso attore ha dichiarato:

Mi pagano per il cazzo.
Quindi le tasse le pago col cazzo…

Dottordivago

Read Full Post »

Per portarvi avanti col lavoro potete cominciare a darmi dell’uomo di merda, che mò vi spiego.
Il ThEO mi ha fatto una domanda a cui, cortesemente, ho risposto, dopo di che mi è sorto un dubbio; ma andiamo per ordine.

Questa mattina, intorno alle 8, la situazione commenti era la seguente:
commenti ore 8
La tenevo d’occhio, per individuare il vincitore della bottiglia; come si evince dall’immagine, il commento di Seneca29 era il numero 1997: non volendo spendere soldi per una merda di notaio, ho salvato l’immagine, poi sono andato a farmi i cazzi miei.

Tornato in ufficio, verso mezzogiorno, ho acceso il computer, trovando il dubbio che attanagliava il buon Theo al punto di togliergli il sonno; in quanto cortese padrone di casa, gli ho risposto e, subito dopo, mi sono detto: “Ma stai a vedere che…”

Nel frattempo, avete continuato a darmi dell’uomo di merda?
Bene, insistete, perchè ora la situazione è questa:

commento n. 2000 

Seneca29 = 1997
Anchecheno = 1998
il Theo = 1999
Dottordivago = 2000

Ok, mi unisco al coro:
UOMODIMERDAUOMODIMERDAUOMODIMERDAUOMODIMERDA…

Ora, che senso avrebbe “bottigliare” il 2001?
2000 è una cifra-simbolo, così come un’immonda crosta può valere milioni, se a firma di un artistone, e una mutandina può spuntare migliaia di dollari ad un’asta, se appartenuta a Marilyn Monroe.
Senza “l’anima” insufflatavi (minchia, e dove l’ho trovata, ‘sta parola?…) dall’appartenenza a cotanti personaggi, resterebbero una crosta e una mutanda, usata, per di più.

Quindi facciamo così:
Photo-0038

la bottiglia è custodita nel frigo della mia esposizione, protetto da serramenti di altissima qualità.

Chiunque si trovasse a passare da queste parti è non solo autorizzato ma caldamente invitato a fermarsi per dividerla con il vincitore di questo concorso poco serio.

Nel frattempo state in campana, che per il commento n° 3000 sto pensando a qualcosa di smargissimo, tipo aggiungere patatine ed olive all’immancabile Prosecco di Valdobbiadene.

Ah, dimenticavo: i commenti dei prossimi giorni, se non contenenti l’incipit “uomo di merda”, saranno cestinati.
Grazie, amici.

Dottordivago 

Read Full Post »

benvenuto benvenuto

L’amico Anchecheno ha segnato due volte il territorio: per chi non lo sapesse, il primo commento, che potrebbe essere casuale, viene visto e gradito ma morta lì; il secondo dimostra interesse, oltre che tempo da perdere (come dico sempre ai frequentatori di queste pagine “astenersi non-perditempo”) quindi si becca il benvenuto ufficiale con cesto d’ordinanza.
Del nuovo arrivo so solo che conosce Storvandre: ocio…

Poi c’è il Marcolino: un paio di commenti su argomenti calcistici non devono farci credere che si tratti di un buzzurro da bar, col pacchetto delle Marlboro arrotolato nella manica della t-shirt mimetica, alla “Rolando”.
Trattasi di palato fino, infatti mi ringrazia per il video, video che anch’io, segretamente, adoro.
E su questo “segretamente”, magari, ci farò un post.

A proposito di commenti!…
Qui gente ne passa ma pochi scrivono, non so se timorosi di confrontarsi con la mia prosa alata o per non sporcarsi le mani; comunque, pian pianino, ho visto che siamo quasi a 2000 commenti, manca poco.
Ricordo che il millesimo se l’è aggiudicato Ginko che, essendo quasi analcolico, non ha ritirato la bottiglia, anche perchè ho fatto l’indiano e lui avrà fatto finta di dimenticarsene…
E poi era troppo facile: ho pubblicato l’annuncio quando eravamo a 999 e Ginko, che non fa un cazzo tutto il giorno, era in agguato.

Ora che siamo quasi a 2000 (ne mancano meno di venti…) c’è un’altra bottiglia di Prosecco di Valdobbiadene…

sì, Prosecco: le occasioni importanti richiedono le bollicine ed il Prozac di Valdobbiadene è l’unica bollicina che mi garba…

un’altra bottiglia, dicevo, pronta per l’invio: a chi andrà?

Dottordivago

Read Full Post »

Giuro: salvo succeda qualcosa di epocale, questo è l’ultima cosa che scrivo sui Mondiali Sudafricani; non ho mai parlato di calcio ed intendo continuare con le buone abitudini.

Ma ‘sta Francia… eh?
Che gioie ci sta regalando?
La Francia non è solo fuori dal mondiale ma ha anche fatto una delle più fantasmagoriche e spettacolari figure di merda dai tempi di Dien Bien Phu.
Un sacco da botte, più che la squadra arrivata seconda nell’edizione precedente.

Tutto questo, su di me, ha uno spiacevole effetto collaterale: come sento la parola “Francia”, non so perchè, mi ride anche il buco del culo.

Allegria, cuginetti d’oltralpe!

Dottordivago

Read Full Post »

Puro genio

Ho i minuti contati, quindi sarò stringatissimo.

Cerco sempre di scrivere cose mie ma, quando si tratta di genio, mi inchino.
Ho letto questa:

Marito taglia in due la moglie per far dispetto ai coglioni.

Giù il cappello, gente.

Dottordivago

Read Full Post »

Older Posts »