Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Franceschini’

Dopo aver scoperto che Berlusconi possedeva il telecomando di Veltroni e che lo usava spesso per fargli fare tutto ciò che gli veniva in mente, a Franceschini hanno detto: “Fà quello che vuoi, basta che non ti fai trattare da pirla come quell’altro”; così l’uomo si è messo d’impegno a non fargliene passare una.

Voglio dire, a parlar male del Silvio è difficile sbagliarsi: ad azzeccarci ci sono le stesse probabilità di far centro come nel tirare una fucilata in un volo di storni, anzi, nel caso di Franceschini è stato come giocare alla roulette russa con un’automatica (se questa è troppo specialistica ditelo, che ve la spiego…).

È andato a toccargli i figli, nel Paese in cui i figli sono piezz’e core da piccoli e bamboccioni da grandi, comunque sia sono sempre un’istituzione e vengono tirati in ballo in ogni situazione.

Và, mi sa che ci scappa la divagata.
Una cretina col bimbo attraversa la strada senza guardare, tu inchiodi e quella non ti chiede scusa ma tenta di girarti la frittata dicendo “Ma insomma, c’è un bambino!…”; il bimbo l’ho visto, il problema è l’imbecille che lo porta a spasso.
Sulla stessa linea ci sono dei venditori che per risultare più affidabili buttano lì un “Guardi, sono un padre di famiglia…”, garanzia di cui poteva fregiarsi anche Stalin e la maggior parte dei gerarchi del Terzo Reich.

Sarà che non ho mai sopportato i bambini e figli non ne ho, ma ‘sta cosa mi infastidisce; succede spesso, chiacchierando con i clienti, che alla mia affermazione di non avere figli segua quasi sempre un momento di imbarazzo, che lascia spazio allo stupore o all’indignazione quando aggiungo “…e bene che sto”.
Una volta una signora ha accennato “…ma il primo istinto di un uomo è quello di volere dei figli…”; l’ho corretta dicendole che è il primo istinto di tutti gli animali, quindi anche dell’uomo, compresi i polipi del corallo che all’improvviso, senza che nessuno sappia come facciano a mettersi daccordo, rilasciano ognuno il necessario affinchè avvenga la riproduzione; eppure, anche un comportamento così poco responsabile -è un po’ come mettere sperma nelle confezioni di lavande vaginali- viene premiato con la nascita di miliardi di nuovi polipetti.
Inoltre, mi conosco bene, e so di non avere tutto ‘sto di più da trasmettere ad una nuova generazione, col rischio, anzi, di mandare in giro delle teste di cazzo come il loro padre.

Tornando a Franceschini, stavolta si è sorbito un po’ della sua medicina: ripeto, premesso che Berlusconi sarebbe da portare dal veterinario e farlo sopprimere, non puoi continuare a gridare allo scandalo se il Silvio fa “cu cù” alla Merkel, non puoi lanciare allarmi per il rischio dittatura se quello parla di rivedere la Costituzione -figlia di un preciso momento storico oggi dissolto-, non puoi invocare la moralità cavalcando l’uragano Noemi e farla sempre franca; sono tutte cose di cui, nel profondo, Franceschini se ne sbatte le balle, ma sono ottimi pretesti per colpire l’avversario politico.
Allo stesso modo, i figli di Berlusconi se ne fottono allegramente della sua uscita, ma ora fanno gli offesi e l’incauto esternatore deve invocare il fraintendimento, cosa nella quale il Silvio gli mangia in testa.

Attaccarsi alle cazzate è un’arma a doppio taglio, un po’ come i superpoteri per Superman: è comodo godersi super-vista e super-udito, ma col super-olfatto c’è il rischio che una quaglia possa essere peggio della kryptonite…

Invece di attaccarsi alle cazzate, Franceschini e soci dovrebbero provare seriamente a mandare in galera l’Uomo di Arcore, ma anche lì bisognerebbe essere coerenti: non puoi invocare la revoca del Lodo Alfano e spostare la Forleo e De Magistris se indagano su D’Alema o Prodi/Mastella.

Insomma, decidetevi, come ho detto stamattina dopo che un amico coetaneo, invidioso del fatto che sembro suo nipote, mi ha domandato “Quando ti decidi ad invecchiare?” e dopo cinque minuti che dicevo minchiate ha aggiunto “Quando ti decidi a crescere?”.

Un Peter Pan decerebrato e scurrile: ecco con chi state perdendo cinque minuti.

Dottordivago

Annunci

Read Full Post »