Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 22 novembre 2011

Una premessa fatta dopo… cos’è? Una postmessa?
Va beh, resta il fatto che ‘sta cosa l’ho scritta dopo ma va letta prima, visto che mai un mio post ha suscitato reazioni così diverse come questo: molti si sono pelati dal ridere, uno non l’ha capito, una si è incazzata di brutto.
Sarei curioso di sapere cosa ne pensate, per cui chiedo un commento a tutti, anche a chi di solito non marca il territorio.
Se le immagini prospettate, riguardanti sesso di gruppo, vi disturbano, voglio che sappiate che sono messe lì con spirito giocoso, senza dare a ‘sto cazzo di sesso tutta l’importanza e il peso che molti gli attribuiscono: è una barzelletta e nulla più.
E se neanche così vi va bene, sono solo cazzi vostri: io ritengo che si possa scherzare su tutto, inteso come “su tutte le cose”, non su tutte le persone.
L’importanza alle cose la diamo noi, le persone sono importanti. Tutte.
Buona (o cattiva) lettura.

11111

Gent. Sindaco di Istanbul
          Dott.Kadir Topbas
          c/o Municipio di Istanbul
          Istanbul

Buongiorno signor Sindaco.
Mi scuso innanzitutto per lo stile informale ma, cosa vuole, io coi sindaci faccio così, è una categoria che tira fuori l’iconoclasta che è in me.
Sindaco Topbas… Kadir… posso chiamarti Kakà?
Sì? Grazie , non me l’aspettavo: pensa che c’è un altro sindaco a cui chiedo sempre se posso… va beh, magari un’altra volta, non voglio farti perdere tempo.

Ora, leggendo quelle che sono le richieste di questa tua concittadina, non ti nego che la prima reazione è stata quella di mandarla a dar via il culo, in senso buono, naturalmente.
Poi sono stato informato che un luogo di culto è già disponibile ma, causa scarsità di locali in ateneo, è in uso congiunto con il culto del Dio Dioniso o Bacco, non so voi con che nome lo conoscete, religione per cui Torino è famosa come per l’ottima cioccolata e le automobili di merda.
Siccome “la religione ha molte forme ma Dio è uno solo”, si potrebbe far coincidere i tre momenti richiesti dalla ragazza (mattino, pomeriggio e sera) con le funzioni già programmate.

Nel Baccanale Mattutino che, come per la colazione, è il rito più importante della giornata, potrebbe fungere da chierichetto, mansione che non prevede la partecipazione al rito vero e proprio ma è sufficiente che lo succhi per cinque minuti a testa a tutti i celebranti, affinchè siano belli pronti e ringalluzziti per la funzione, mentre il Gran Sacerdote, anche a causa dell’età, potrebbe richiedere un impegno un momentino maggiore. Niente di troppo complicato: all’Alto Prelato si rizza in un attimo se, mentre glielo succhia, la ragazza viene penetrata da una Sacerdotessa albina munita del Sacro Fallo Vibrante.

Il Rito Orgiastico delle 13 richiede un impegno minimo, tale da consentirle di pregare per conto suo in tutta tranquillità, basta che mantenga la vostra posizione di preghiera “testa a terra / culo in alto” finchè tutti i partecipanti si sono fatti un giro. Questa funzione, nota anche come “Messa In Quel Posto”, è una vera mano santa per la regolarità intestinale, effetto non secondario per chi, come la ragazza, si ritrova a fare i conti col cambiamento d’aria e di alimentazione.

Il Baccanale Vespertino ripete pari pari il rito mattutino ma, trattandosi di momento di penitenza per gli Officianti, la ragazza dovrà operare con la bocca piena di Fisherman’s Friend Extra Strong.
Ah, il Sacro Fallo Vibrante è sostituito dal Sacro Bi-Fallo, cosa che può provocare lacrimazione -ma non secchezza delle fauci, fidati, ci pensano i Sacerdoti…- anche se l’ipotesi più accreditata relativamente alla lacrimazione chiama in causa il forte aroma delle Fisherman’s.

E così, carissimo Kakà, la ragazza l’abbiamo accontentata.

A fronte di tanto impegno da parte nostra, ti chiederei un favore simile.
Il dottore mi ha prescritto un corso di Rotazione Derviscia, culto tradizionale e religioso  per cui la tua bella città è famosa nel mondo e che rappresenta un vero toccasana per la mia cervicale.
La posizione a testa reclinata sulla spalla costituisce un ottimo esercizio per C5 e C6, le vertebre interessate, mentre la rotazione antioraria annulla il giramento di testa in senso opposto dovuto alla labirintite, originata dallo stesso problema.

Ecco, stante il sacrosanto diritto di culto invocato dalla tua cara concittadina, mi domandavo se la signorina avesse delle sorelle o delle amiche con cui concelebrare i miei Riti Dionisiaci a cui proprio non posso rinunciare, anche quando sono lontano da casa.
Ah, naturalmente servirà un locale consono e, per non essere di peso, potrei condividere quello in uso alla Chiesa delle Ninfomani del Settimo Rapporto Quotidiano, con cui noi Dionisiaci siamo pressochè correligionari.

Solo un’ultima cosa: il fisioterapista che mi accompagna pratica una religione animistica sudamericana, la Churraschera, che prevede di sacrificare agli Dei, su un braciere, fiorentine, salamini di Mandrogne e un pezzetto di diaframma alla fine, giusto per gradire.
Quindi, per cortesia, fammi trovare l’altare sacrificale adatto -sono molto belli i combinati gas/carbonella della Weber- e, siccome è un rito che asciuga, anche un frigo bello grande e l’indirizzo dell’importatore della Beck’s.

Garantendo la massima attenzione nei confronti della tua concittadina, ti ringrazio in anticipo e ti saluto cordialmente.
Sinceramente tuo

Dottordivago

Read Full Post »